Co-incidences 17 : Temps Morts

Lire en français

Co-Incidences. Nuova partenza. Nuovo numero. Corrente. Tangibile e virtuale. Contemporaneo. Nuove strutture. Vecchio e nuovo : artisti critici, artisti di un istante, di un luogo, di una situazione, di un carattere, artisti a perpetuità, senza remissione. Un insieme/ammasso/quantità/deposito di oggetti critici, artistici, linguistici. Sempre in uno spirito di accettazione delle tecniche, dei dibattiti di idee, dell’interrogarsi.

Tre rubriche : De la lettre à la ligne (Dalla lettera alla linea), Art porté (Arte portata), Empreintes actuelles (Impronte attuali).

Co-incidences è un recipiente tecnologico. Ciò non significa che non ci siano delle proposte teoriche o dei progetti poetico-politici. Semplicemente ogni partecipante propone il suo e ne è responsabile.

Comunque nulla di veramente eclettico. Si potrebbe anche accettare quest’attitudine, considerando che l’affermazione di Baudelaire a riguardo, « gli eclettici non hanno pensato che l’attenzione umana è tanto più intensa quanto più è ristretta e che limita essa stessa il suo campo d’osservazione. Chi abbraccia troppo stringe male », non è più d’attualità nella nostra epoca d’identità plurale, di molteplicità tecnologica, dove la nozione di « moltitudine » si afferma sempre più, portando negli studi di pedagogia delle domande sulla « multi-attenzionalità ».

Ci sarebbe piuttosto un irsutismo. Una rivista irsuta che contiene del bazar delle cianfrusaglie del guazzabuglio. Un’arborescenza improbabile singolare audace come la mescolanza, il brulicare, il multitasking, le probabilità, l’improvvisazione, la blogsfera, i velamenti e gli svelamenti, le esplezioni biografiche, le tecniche di condivisione del Web, dei tablet, dei telefoni, dei link ipertestuali, che permettono lo sfarfallio di sito in sito, la diversificazione delle sollecitazioni, la simultaneità, l’accumulazione delle informazioni (dati grezzi o affettivi), la formazione di nuovi spazi creativi,  di nuovi comportamenti, stabili o sbilenchi, di nuovi stati dell’arte, di nuovi pensieri polimorfi, frammentati e forti d’attenzione o inattenzione. Nulla di sacro.

La presenza di Co-incidences ha sempre mostrato (e trasmesso) questi fenomeni trasversali, avvolgenti, multiformi, sincronici, che hanno dato dei materiali eterocliti, disparati, variegati, suscitanti degli scambi multipli e diversificati.

Questo numero ne è dunque un altro esempio. Nessuna grande novità nella pratica irsuta, piuttosto una messa in situazione, un insieme di materiali punteggiati. Contiene dei saggi, delle poesie, dei racconti, delle opere grafiche, delle foto, ecc.

In passato, con Multimania, il sito Web  è restato attivo per molti anni. Cancellato, ne creiamo un altro con dei nuovi strumenti tecnologici. Vi associamo un blog, una pagina Facebook e un account Twitter : uno per fornire attualità sui numeri e sugli eventi, gli altri per giocare con le parole, le immagini, i commenti e raccogliere dei lavori.


Sommaire/Indice:


De la lettre à la ligne

Rosemary Bardini - Temps mort, L’affleure du mal ; L’Annonce.

Gael Caignard - Mortalité digitale, Hommage à Alain Resnais, Dessin Temps morts.

Philippe Castellin - Temps morts, 2014

Remy Castino - Le Chantier – Exposition ; Immobilisation

Mario Costa - Divertissement per perdere (?) o guadagnare (?) tempo, 2014

Jean-Pierre Depétris - Extrait de L’Anabasix, 2014 (Chapitre quinze)

Luc Fierens - Les Enfants ; Guerrhr

Francine Laugier - Clin-d’œil, 2014

Antonio Moreira - Temps morts, 2014 ; D’abord, janvier 2006.

Angelo Ricciardi - The Game of Fourteen, 2014. (Coin qui danse sur Co-Incidences)

Claudine Rousseau - Verre embué

Joe Saporito - Provocations, 2014 ; Ogliastro Marina.

Marie Saporito - The Skeleton, 2015.

Maria Teresa Schiavino - I tempi morti come le foglie morte, mai 2014 ; Nuit

Yanming Zhang - Des œufs pour mon anniversaire.


Art porté

Francesco Attruia

Rolland Caignard - Ars poétik 1 – Hirsutisme, 2014

Vincenzo Cuomo - Esser-ci o non esser-ci. Noia profonda, flânerie, fumisme, 2014

Giuseppina Ladelfa - Il Tempo che ci vuole… «Mamma, che cos’è un fratello?» 2014

Giuseppe Siano - Breve excursus sulla scienza minore della conoscenza sensitiva, o del “canto poetico”. La poesia nella seconda metà dell’Ottocento fino alle avanguardie storiche del futurismo dadaismo e surrealismo, 2014


Empreintes actuelles

1 – Flux

YAH 1 - タイムアウト


2 – Liste de diffusion

Ben Vautier  - [Newsletter Ben] Je classe, 2015 ; [Newsletter Ben] Il n’y a rien de beau, 7 mars 2015 ; Charlie et moi, 23 janvier 2015.


3 – Blogue

Bruno des Baumettes - Le Journal, une certaine…, octobre 2014


4 – Atelier art et écriture 

Piera Castagliola - Tempo perso, août 2014

Antonio Viviano - Nature morte, 2014

Tiziana Correale - En bus, avril 2014


5 – Facebook

Sindie Barns - Instants enfouis, septembre 2015

Stéphanie Couturier - Le temps perdu ne se rattrape plus, septembre 2015


6 – Ecriture en ligne

Écriture « em-mêle » - du site de la revue Co-incidences/Multimania, 1998-1999.